[ONLINE] Tabù #4: il pari che è diverso

Gruppo di lettura Under 30. Tre incontri al mese, dai giovani per i giovani.

Quando

>
Orari
Mercoledì: 18:00-19:30

Eccezioni

Nel quarto e ultimo appuntamento del percorso Tabù: dove non vogliamo volgere lo sguardo, i ragazzi e le ragazze del Servizio Civile Universale  affrontano il tema della diversità a partire dalle riflessioni dello scrittore Kossi Komla-Ebri: «il dramma della diversità sono gli altri, perché sono loro che ti specchiano "diverso" e ti rimandano in qualche modo quel riflesso di te di cui a volte tu non hai coscienza» (Neyla, 2002). 

Come ampiamente teorizzato dal sociologo e filosofo francese  Edgar Morin, la condizione umana si declina attraverso il paradigma della complessità che rende impossibile qualsiasi riduzionismo semplificante. Una "testa ben fatta" non può che riconoscere la nostra unità di esseri umani nella differenza: esiste una diversità biologica, psicologica, culturale, sociale, sessuale, spaziale e temporale ma, proprio questa varietà, rappresenta un elemento di ricchezza con il quale confrontarsi. La nostra stessa identità è molteplice e va ripensata come identità polimorfa, che si distribuisce lungo una sorta di continuum, che permette di far rientrare in un contesto sempre umano ogni modo di essere, come una delle infinite possibilità posizionali e modali del nostro stare al mondo. 

Nel primo incontro del mese verrà proposta una rosa di libri sul tema

I 3 incontri si terranno alle ore 18.00, mercoledì 9, 23, 30 giugno, sulla piattaforma Google Meet.

Per partecipare o ricevere maggiori informazioni: clara.valentino@collaboratori.comune.torino.it

Image

Qui il QR code oppure il link diretto per l'accesso al canale Telegram dedicato: https://t.me/joinchat/Vv_IebBj0y4qpdCk

Tipologia

Gruppi di lettura

Target

Ragazzi e giovani