Missione in prattica

L'ospizio di Sonho nel Regno del Congo

Tra le tante proposte della mostra Africa. Capolavori da un continente, allestita presso la Galleria d’arte moderna e contemporanea di Torino dal 2 ottobre 2003 al 29 febbraio 2004, figurava anche il manoscritto Missione in prattica. Padri cappuccini ne Regni di Congo, Angola et adiacenti, conservato presso la sezione Manoscritti e rari della Biblioteca Civica centrale (collocazione: MS 457). Si tratta di un codice cartaceo redatto con l’obiettivo di formare nuovi missionari, composto da 15 carte in gran parte illustrate con acquerelli a piena pagina ritraenti momenti della vita quotidiana in una missione cappuccina nel Congo del XVIII secolo. Recentemente, il padre cappuccino Antonino Rosso ne ha individuato l’autore in Giuseppe Rabagliati nato a Vezza d’Asti (ora Vezza d’Alba) il 18 giugno 1702 e morto a Bahia, in Brasile, nel 1757. Il 23 marzo 1731 vestì l’abito dei Cappuccini cambiando il suo nome in quello di Bernardino Ignazio e svolse la sua missione in Congo dal 1741 al 1748. Il manoscritto proviene dalla biblioteca del Convento dei Cappuccini di Santa Maria del Monte in Torino ed è entrato a far parte delle collezioni della Biblioteca Civica centrale a seguito del dono di un privato, come documenta un’etichetta apposta presumibilmente al momento dell’ingresso in Biblioteca. La sua presenza presso il suddetto convento è testimoniata anche da una lettera scritta ad un confratello da sant’Ignazio da Santhià (1686-1770), canonizzato il 19 maggio 2002. The exhibition Africa.

English version

Africa. Capolavori da un continente (Africa. Masterpieces from a continent) was shown at the Galleria d’Arte Moderna (GAM), in Turin from the 2nd of October, 2003, until the 29th of February, 2004. Among the various exhibition pieces, a manuscript, kept in the MS Department of the Central Public Library of Turin (call number: MS 457), will be shown. It is entitled Missione in prattica. Padri cappuccini ne Regni di Congo, Angola et adiacenti (Missione in prattica. The Capuchin friars in the kingdoms of the Congo, Angola and their surrounding countries). It is a hand-written paper codex, which was used to train new missionaries. It is made up of 15 sheets of paper, most of them illustrated with full page watercolour plates, showing everyday life in a Capuchin mission in the Congo during the XVIII century. Recently, Antonino Rosso, a Capuchin friar, was able to identify the author of this manuscript. He was Giuseppe Rabagliati, born on June 18th, 1702 in Vezza d’Asti (now Vezza d’Alba) and died in Bahia, Brazil in 1757. On March 23rd, 1737 he became a Capuchin friar, changing his name into Bernardino Ignazio. He was a missionary in the Congo from 1741 to 1748. The codex comes from the Library of the Capuchin Monastery of St. Maria del Monte in Turin. It became part of the Central Public Library Collections, as shown by a label put into the book at its presumable entrance into the Central Library. The label shows that the book was donated by a private citizen. Its presence at the Monastery is also proved by a letter (at the bottom of the PDF file) written to another friar from St. Ignazio da Santhià (1686-1770), who was canonized on the 19th of May, 2002.

Nota bibliografica

Il Beato Ignazio da Santhià, cappuccino : un faro sul Monte / Pasquale da Bra. - Roma : Postulazione generale dei Cappuccini, 1965. - VI, 306 p., [16] c. di tav. : ill. ; 24 cm
Civica Centrale: 264.E.84

Viaggio nel regno del Congo / Michelangelo Guattini, Dionigi Carli ; a cura di Francesco Surdich. - Cinisello Balsamo : San Paolo, c1997. - 306 p., [8] c. di tav. : ill. ; 22 cm
Civica Centrale: 403.C.99/I

Sogno : Bamba, Pemba, Ovando e altre contrade dei regni di Congo, Angola e adiacenti / a cura di Paolo Collo e Silvia Benso. - Milano : Franco Maria Ricci, c1986. - 211 p. : ill. ; 18x26 cm. - In custodia
Civica Centrale: 403.C.99