MuseoTorino

Portale di MuseoTorino

Il portale

MuseoTorino è il Museo della Città inaugurato il 17 marzo 2011 in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Un progetto innovativo di museo online, nato per raccogliere, conservare e comunicare la conoscenza della città.
MuseoTorino è un sito pensato e strutturato come un museo, dove è possibile trovare informazioni sui luoghi, sulla loro storia, sulle persone che li hanno abitati, sugli eventi di cui sono stati teatro.
Ogni luogo, evento, personaggio, tema è corredato da un breve cartellino identificativo e da una scheda di catalogo, con note e apparati archivistici, bibliografici e sitografici sulle fonti utilizzate, sulla letteratura esistente sull’argomento e sugli enti e le istituzioni a cui far riferimento per un approfondimento.
Tutte le schede sono state inserite in un database di nuova generazione. Il database è il catalogo del museo; consultabile online, è costituito da circa 6.000 schede (luoghi, oggetti, soggetti, temi, eventi, itinerari) e circa 19.000 immagini con 1.500 scatti di fotografi torinesi.
(Dati aggiornati a gennaio 2020)

La Biblioteca Digitale

La Biblioteca Digitale di MuseoTorino, inaugurata, come il sito, il 17 marzo 2011, nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione, in formato digitale, opere su Torino e la sua storia a partire da edizioni antiche e rare, e di fornire indicazioni sulla collocazione dei testi citati nelle diverse schede all’interno delle biblioteche dell’area metropolitana torinese grazie a un MetaOPAC appositamente sviluppato.
Sono stati scansionati e digitalizzati con indicizzazione e riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) oltre 500 titoli, forniti dalle biblioteche afferenti al progetto e fruibili in formato PDF sfogliabile e scaricabile per la stampa. I testi sono visualizzabili, in modalità ebook-reader, anche su dispositivi mobili (tablet e smartphone).

Per la costituzione della propria Biblioteca Digitale MuseoTorino si è avvalso della collaborazione di tutte le principali biblioteche torinesi: Biblioteca Nazionale Universitaria, Biblioteca Reale, Biblioteche civiche torinesi, Biblioteca storica della Provincia di Torino, Sistema bibliotecario d’Ateneo dell’Università di Torino, Sistema bibliotecario del Politecnico di Torino; a questi enti va ad aggiungersi l’Archivio storico cittadino.
Il programma
di digitalizzazione è stato sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.

Le opere inserite sono state selezionate da un gruppo di lavoro il cui coordinamento scientifico è affidato all'Ufficio Studi locali della Biblioteca civica Centrale.
Per agevolare la ricerca, i titoli sono stati riuniti in 20 macro-voci di soggetto, alcune delle quali ulteriormente ripartite al loro interno, destinate ad aumentare e a modificarsi parallelamente all’accrescersi dei titoli a disposizione. Una ventunesima voce è dedicata ai periodici.

L'Ufficio Studi locali si occupa anche della normalizzazione catalografica delle notizie bibliografiche che corredano le schede di MuseoTorino, vale a dire i riferimenti a monografie e periodici o a singoli contributi all'interno di essi. I titoli possono essere individuati con una ricerca libera, per parola, o utilizzando i filtri per autore, editore, anno di edizione.

La «Rivista MuseoTorino»

La «Rivista MuseoTorino» è lo strumento con cui il Museo comunica i propri obiettivi, progetti e attività presentando la città e la sua storia e stimolando il contributo attivo dei lettori. È una rivista periodica online, sfogliabile e scaricabile, distribuita in versione cartacea presso istituzioni culturali, biblioteche e sedi dell’amministrazione pubblica.
Sinora sono stati pubblicati 10 numeri (il n. 5 “Report” è solo online). Nel 2015 ha cambiato la sua veste grafica.

Altre collaborazioni fra MuseoTorino e le Biblioteche civiche torinesi

Oltre al coordinamento scientifico della Biblioteca Digitale, l'Ufficio Studi locali ha collaborato a MuseoTorino sia con l'autonoma redazione di schede di approfondimento sia fornendo supporto bibliografico ad altri enti e soggetti impegnati in proprie ricerche.

Si segnalano in particolare

Archivi torinesi
Scheda tematica. Un sintetico ma esaustivo panorama degli archivi minori torinesi normalmente utilizzabili come fonti storiche, suddivisi per tipologia: archivi di Regione Piemonte, Città Metropolitana, enti pubblici nazionali, enti pubblici territoriali, istituzioni universitarie, istituzioni scolastiche, ex istutuzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, istituzioni ospedaliere, aziende, istituti bancari, istituzioni ecclesiastiche, organizzazioni politiche e sindacali, musei, istituti culturali, associazioni, società di mutuo soccorso, società sportive.

Astronomia torinese
Scheda tematica. L'insegnamento dell'astronomia a Torino, rivolto nella sua fase iniziale allo studio della meccanica celeste e quindi alle scienze matematiche, è testimoniato fin dal 1714. Un itinerario lungo più di due secoli che si snoda fra il Palazzo dell'Università, il Palazzo del Collegio dei Nobili, Palazzo Madama e l'Osservatorio di Pino Torinese.

Cascine a Torino
Schema tematica. Osservando dall’alto la città è ancora possibile distinguere gli elementi dell’antico assetto rurale costituito da una rete di canali, bealere e strade i cui punti nodali erano rappresentati dalle cascine “a corte chiusa” della pianura torinese, dalla tipica forma quadrangolare.
Vai alla scheda di approfondimento Cascine in città.

Cascine torinesi durante l'assedio del 1706
Scheda tematica. Nel 1706 parecchi edifici della campagna circostante Torino furono occupati  e fortificati dall’esercito francese assediante e trasformati  in depositi, officine, panifici, fortini campali con i muri di cinta perforati da moschettiere o utilizzati per importanti punti di appoggio logistico e strategico.
Nell’individuare la posizione delle cascine è stato di grande aiuto il dipinto che il Principe Eugenio commissionò a Jacques Ignace Parrocel, La battaglia di Torino.

Orologi solari e meridiane
Scheda tematica. Gli orologi solari e le meridiane presenti sul territorio della città di Torino offrono spunti per interessanti itinerari. Raggruppati o in ordine sparso, formano un variegato mosaico di quadranti: verticali, orizzontali, portatili. Funzionanti, decorativi, evocativi, restaurati, sopravvissuti alle ingiurie del tempo, spariti, documentati... sempre affascinanti.

Piante e vedute di Torino
Scheda tematica. Il lavoro di digitalizzazione ha riguardato un centinaio di piante e vedute della città appartenenti alle raccolte della Biblioteca civica Centrale. Le immagini sono corredate di brevi schede che descrivono il soggetto, la datazione, la tecnica di produzione, il formato, le dimensioni, la scala, l’opera di appartenenza, la collocazione.

Valorizzazione del territorio intorno alla Dora
Scheda cantiere, in collaborazione con l'Associazione di ricerca storica locale L&M - I Luoghi e la Memoria. 60 schede, ricercabili all'interno del catalogo di MuseoTorino, raccontano il territorio intorno al Fiume Dora attraverso la descrizione di villini, cascine, bagni pubblici, stabilimenti industriali, centri culturali che caratterizzano l’area un tempo connotata da opifici e manifatture attorno ai quali si sono sviluppate popolose borgate.