L’umorismo nei libri per bambini (Crescere con i libri 2011)

Il tema dell'edizione 2011 del Premio Nati per leggere, per la sezione Crescere con i libri (libri dai 3 ai 5 anni) è stato: Libri per ridere. L’umorismo nei libri per bambini.

Questi i libri finalisti e il libro vincitore.

Il libro vincitore

Il cucciolo George non abbaia. Quando la mamma glielo chiede, lui prima miagola, poi fa qua-qua, poi grugnisce, poi muggisce. La mamma lo porta dal veterinario, che estrae da George un gatto, un'oca, un maiale e infine una mucca. 
Infine George abbaia e tutto sembra tornato normale, ma durante la passeggiata, guardando le persone che camminano, George sorprende tutti con una battuta finale mozzafiato...

I libri finalisti

È l’ora della merenda. Filippo fa i dispetti a Carlotta e Rocco ha una pessima mira. In sintesi, il tavolo si trasforma in un campo di battaglia culinaria. Il papà si arrabbia tantissimo e sgrida i suoi figli chiamandoli: "Banda di maiali!" E come per magia, le sue parole sono prese alla lettera: i tre bambini si trasformano in maiali! La storia prosegue attraverso un continuo cambio di sembianze dei personaggi fino ad arrivare a una trasformazione del papà che divertirà un sacco i bambini! Questa divertente storia ripropone il desiderio del bambino di poter trasformare la realtà secondo i propri desideri.

Le avventure del piccolo Piripù Bibi sono narrate in una lìngua inventata: un'allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce, le espressioni del viso e del corpo... e creare così una giocosa complicità che rende unico ogni legame. E questa la magia dì narrare oltre le parole.

Og è un cavernicolo affamato. Stufo di mangiare semi e germogli, decide di catturare il grosso mammut che vive sulla montagna e farne uno squisito tortino. Per riuscire nell’impresa chiede aiuto agli amici: Ug costruirà una lancia, Gog scaverà una trappola, Bog costruirà un carro per trasportarlo, Nog una pentola per cuocerlo e Mog porterà il fuoco. 
Ma arrivati sulla montagna i sei amici avranno una brutta sorpresa: la famiglia del mammut è numerosa e li costringerà a una spettacolare fuga.

Conoscete forse un bambino che possa fare a meno dei baci della mamma? L'orsacchiotto protagonista di questo albo ci prova per un giorno intero: astinenza totale dai baci materni. A sera si ritrova a recitare Catullo auspicandone non un uno, ma mille!

Cera una volta una mosca fosca che viveva nel bosco. Stufa di ronzare e di girovagare, decise di mettere su casa. - Potrò dormire in un letto, starmene al calduccio, preparare dolci squisiti e invitare tanti amici.  La mosca fosca è un adattamento tratto da un racconto popolare russo raccolto dal folclorista Alexander Afanásiev. I suoi protagonisti presentano un gioco di numeri, misure, ripetizioni e rime che costituiscono la caratteristica e struttura ritmica della tradizione orale.

Ben ha scartato un pacco e dentro ci ha trovato Pinguino. Naturalmente Ben vuole giocare con il suo nuovo amico, ma Pinguino sta fermo e zitto. Soprattutto zitto. Ben è piuttosto stupito e si fa in quattro per fargli dire qualcosa, ma l'impresa sembra disperata. 
Eppure alla fine Pinguino riuscirà a dire tutto. E anche qualcosa in più. Solo un grande amico può essere così difficile da conquistare.

Tutte le sere re Mida spende in feste e balli e cene, finché resta senza un soldo. Apollo lo aiuta con una splendida magia: tutto ciò che Mida toccherà si trasformerà in oro. 
Splendido, si, ma come si fa a mangiare un cosciotto di pollo d'oro?

Una buffissima storia che gira intorno all'imbarazzante "sedere" di un re un po' imbranato, con illustrazioni semplici ma espressive, capaci di strappare più di un sorriso!

Jack desidera un cucciolo ma non riesce a scegliere: è meglio un cucciolo di elefante per andare a scuola, o un piccolo orso come grandioso compagno di giochi, un incredibile Tyrannosaurus rex da portare a spasso, o una simpatica giraffina da scalare e uno squaletto con cui nuotare? Possibile che la mamma abbia sempre qualcosa da ridire? Jack è esausto, il cucciolo perfetto sembra difficilissimo da trovare, quale inimmaginabile e assurdo animale sarà il cucciolo giusto?