All’aria aperta (Crescere con i libri 2022)

Il tema dell'edizione 2021 del Premio Nazionale Nati per leggere, per la sezione Crescere con i libri (libri dai 3 ai 5 anni) è: "All’aria aperta: avventure nella natura raccontate nei libri per bambine e bambini".

Questi i libri finalisti.

crescere con i libri 2022

Jean-Luc Englebert, Una giornata da indiano, Babalibri 2020

Sei bambini su un’isola attendono il ritorno dei loro genitori, che sono andati a fare la spesa in barca. Quando la fame inizia a farsi sentire, il più intraprendente propone di andare a pesca; i bambini, però, si spazientiscono presto e Maxime, offeso, decide di starsene un po’ da solo. Si allontana fino a raggiungere una piccola collina; si stende quindi nell’erba a guardare le nuvole e ad ascoltare il vento. Anche i fratelli lo raggiungono, condividendo con lui un momento di perfetta armonia. La sera arriva con le sue stelle nel cielo e i bambini tornano verso casa col naso all’insù. Intanto mamma e papà sono tornati: Maxime corre fra le braccia della mamma, mentre in tavola li attende un delizioso piatto di frittelle.

Anthony Browne, Il tunnel, Camelozampa 2021

Diversi in tutto e per tutto, Jack e Rose non fanno che litigare. Finché, un giorno, la mamma non li costringe a uscire assieme. Fratello e sorella si dividono sulla soglia di un misterioso tunnel: lui si intrufola alla ricerca di avventure, lei lo aspetta fuori, timorosa. Ma il tempo passa e Jack non ritorna. Rose raccoglie il suo coraggio ed entra nel tunnel, per cercarlo. Un grande classico di Anthony Browne, che unisce i richiami alla fiaba, le illustrazioni ricche di dettagli surreali e un ritratto psicologico sincero dell’infanzia.

Sam Usher, Temporale, Clichy 2021

Sta per arrivare un temporale e un bambino e suo nonno decidono che è il momento perfetto per provare l’aquilone che avevano comprato tempo addietro. C’è solo un problema: prima lo devono trovare. La ricerca riporta a galla bei ricordi di momenti trascorsi insieme e, quando finalmente riescono ad uscire, la loro avventura decolla davvero! Le illustrazioni ad acquerello, realizzate in una tavolozza di rossi d’autunno, gialli, blu e grigi tempestosi, creano un’atmosfera capace di forti suggestioni. Una storia universale, che narra il rapporto imperituro tra un nonno e suo nipote.

Fleur Oury, Domenica, EDT Giralangolo 2020

Clementina è una piccola volpe; la domenica, con i suoi genitori, va a trovare la nonna per pranzare insieme. Non è un gran divertimento per la piccola protagonista, tra mille raccomandazioni e discorsi noiosi; la nonna, poi, è sempre coperta di piccoli ramoscelli e abbracciarla è davvero fastidioso. Così, appena finito di mangiare, Clementina esce in giardino alla ricerca di qualcosa da fare. Nella siepe, un buco la chiama: all’altro lato c’è un bambino sorridente e un mondo di sogni talmente incredibile da non accorgersi del tempo che passa. Tornando dalla famiglia, scoprirà che anche lei, come la nonna, è coperta di ramoscelli: ora hanno un segreto in comune e abbracciarla non è più fastidioso. Il rapporto tra queste due generazioni rivela complicità speciali e sotterranee che vanno oltre il logico, stringendo legami che spesso non hanno bisogno di parole.

Cristina Bellemo, Amelia, Il Castoro

La vita di Amelia scorre tranquilla insieme alle pecore del suo gregge. Finché un giorno, quando solleva il muso, qualcosa di luminoso attira la sua attenzione: è la prima stella della sera, ed è bellissima! Solo che per guardare lei, Amelia si distrae e resta fuori dalla stalla. Quante cose scoprirà nella notte misteriosa? E lei, come cambierà? Amelia ci insegna a non aver mai paura dell’ignoto. Con un po’ di curiosità e di coraggio, tutti possiamo scoprire la meraviglia che c’è intorno a noi.

Emily Hughes, Selvaggia, 2015

Selvaggia è stata accolta e cresciuta dalla foresta. Gli orsi le hanno insegnato a mangiare, gli uccelli a parlare, le volpi a giocare, fino a quando un animale mai visto prima le si avvicina. È più strano degli altri: non sa mangiare con le mani, non sa giocare e si ostina a vivere in oscuri cubi di cemento, ma le assomiglia nonostante tutto. Questo animale vorrebbe introdurla negli agi della cosiddetta «civiltà», ma la civiltà si trova a suo agio con lei?

Irene Penazzi, Su e giù per le montagne, Terre di Mezzo 2021

Una passeggiata all’aria aperta lunga un anno: dodici mesi di amicizia e condivisione, durante i quali i tre protagonisti vivono le più belle esperienze che la vita in un ambiente montano offre, attraverso le stagioni, tra stambecchi e marmotte, notti in tenda col falò a guardare le stelle, giochi in riva al lago, boschi pieni di funghi e castagne da raccogliere. Il racconto segue un percorso ben preciso: un sentiero che si può visualizzare sulla mappa presente nei risguardi.

La bambina e la volpe

Aman, Kimiko - Sakai, Komako - La bambina e la volpe

Kimiko Aman, La bambina e la volpe, Kira Kira 2021

Rie ha lasciato la corda per saltare appesa ad un ramo nel parco. Quando torna per riprenderla assieme al fratellino, la corda è sparita. Seguendo una stradina che non avevano mai visto, i bambini fanno un incontro magico: dieci piccole volpi stanno saltando la corda e li invitano a giocare.Una storia che racconta come l’inaspettato talvolta sia proprio accanto a ciò che ci è familiare, la magia è dietro l’angolo, pronta per essere vista.

Se incontrassi un orso

Borando, Silvia - Se incontrassi un orso

Silvia Borando, Se incontrassi un orso, Minibombo 2021

Le grotte, si sa, sono piene di orsi e gli orsi, si sa, sono creature terribili… Meglio tenersene alla larga! Ma che fare se la tua palla finisce proprio in una grotta? Un timoroso scoiattolo prende il coraggio a due mani e si lancia nella ricerca, augurandosi di non incontrare mai un orso. Perché si sa, se ne incontrasse uno, sarebbe una vera sciagura… o almeno questo è quello che crede!

Dove crescono gli alberi

Kang-mi, Yoon - Dove crescono gli alberi

Yoon Kang-mi, Dove crescono gli alberi, Topipittori 2021

L’aria è inquinata e non si può uscire. La bambina protagonista di questa storia prende un foglio e inizia a disegnare: all’inizio una casa, molto simile al grigio palazzo di fronte, ma con fiori selvatici che crescono su ogni piano, poi tutta una città, con una serra gigantesca pronta a ospitare e proteggere dal freddo gli animali più belli, tantissime stanze per invitare gli amici, una piscina, un ristorante per fare merenda, un giardino pieno di fiori e tanti, tantissimi alberi. Un albo delicato, per raccontare come l’immaginazione dei bambini sia condizione necessaria per cambiare il mondo.